Questo blog nasce per rendere omaggio ad Alessandro Borghese, cuoco "gentiluomo", chef a domicilio, ost e cortese ospite...



martedì 29 luglio 2008

Cinemadigusto

video

lunedì 28 luglio 2008

Surgelato? Perché no. Parola di Alessandro Borghese

Lo chef Alessandro Borghese, testimonial di 4 salti in padella findus, si esibisce nel Sughetto Mari e MontiROMA - Mercoledì 25 giugno, al Radisson SAS hotel di Roma, la Findus ha presentato nuovo Sughetto Mare e Monti di 4 Salti in Padella. Per il rilancio del brand 4 Salti in Padella, Findus ha scelto come testimonial della campagna pubblicitaria lo chef Alessandro Borghese che per l’occasione si è cimentato nella preparazione live del sughetto Mare e Monti con gli stessi ingredienti e procedimento utilizzati negli stabilimenti Findus. Dopo cena, abbiamo avuto il piacere di incontrare Barbara Pavone, Brand Marketing Director 4 Salti in Padella e Alessandro Borghese che ci hanno aiutato a capire meglio cosa si nasconde dietro al mondo del surgelato e dentro a 4 Salti in Padella.

La prima domanda è per te, Barbara, perché avete scelto proprio Alessandro Borghese per rappresentare il vostro brand?

Conoscevo Alessandro come conduttore di alcune trasmissioni di successo e ne apprezzavo molto la sua immagine di chef di talento seppur giovane, non lontano dalla realtà quotidiana. Volevamo uno chef che potesse parlare direttamente ai nostri consumatori, che ci si potesse relazionare facilmente, quasi fosse uno di loro. I consumatori di 4 Salti in Padella sono persone che amano mangiare bene ma che magari, per mancanza di tempo o di voglia in quel momento, non possono mettersi ai fornelli a cucinare, e quindi trovano nei nostri prodotti la soluzione per mangiare bene e con gusto. Secondo noi Alessandro impersonifica perfettamente questo spirito, in più ha la simpatia naturale e l’allegria propria del nostro brand, un brand giovane, lontano dalla pomposità e dall’immagine istituzionale.

Da quanto tempo incarna il vostro volto?

Alessandro è testimonial di 4 Salti in Padella da gennaio 2008 in concomitanza con il rilancio del brand, che ha visto un restyling del packaging system, un nuovo design che mette in risalto la qualità e freschezza degli ingredienti. Abbiamo presentato anche delle ricette nuove, più leggere, quindi più in linea con le nuove tendenze alimentari dei nostri consumatori.

Quindi nuovo testimonial, nuova comunicazione, nuovo packaging all’insegna della freschezza e della novità, ma anche un nuovo sito internet in cui Alessandro è protagonista.

Alessandro è protagonista assoluto del nuovo sito 4 Salti in Padella (www.4saltiinpadella.it) dove presenta delle ricette che si possono realizzare con 4 Salti in Padella ideali anche per svoltare una serata in pochi minuti, ad esempio quando si hanno ospiti e poco tempo per cucinare. Alessandro presenta anche gli “itinerari del gusto”, dove i nostri consumatori e gli utenti del nostro sito possono scoprire degli itinerari da fare in un weekend alla scoperta dei prodotti tipici del luogo.

Quindi questa unione con Alessandro non è legata espressamente al nuovo rilancio del brand ma rappresenta un vero e longevo sodalizio?

Per noi Alessandro ha una bellissima immagine ed è il volto giusto per noi, pertanto la nostra intenzione sarebbe quella di rimanere a lungo “sposati”.

Lo chef Alessandro Borghese, testimonial di 4 salti in padella findus, intervistato per Chronica da Veruska ArmoniosoOra, ovviamente giro la domanda ad Alessandro, perché hai accettato di rappresentare “4 Salti in Padella”?

Io? Come mai ho accettato? Beh, parte della risposta l’ha già data Barbara: ho trent’anni, sono un perfetto esempio del consumatore tipo di 4 Salti in Padella! Sono sempre indaffarato e torno spesso a casa tardi, ho voglia di coccolarmi e di trattarmi bene quando preparo da mangiare per me stesso, solo che, nonostante sia uno chef, dopo una giornata intera dentro ad una cucina, non è il massimo rimettersi dietro ai fornelli..tu mi ci vedi a tornare a casa e a mettermi a cucinare ancora? Quindi 4 Salti in Padella! E’ un brand di fascia Premium ed un prodotto di alta qualità. Non mi sarei mai legato ad un prodotto che non rispecchiasse i miei gusti gastronomici, ovvero qualità della materia prima, senza conservanti aggiunti. Ci sono molti prodotti sul mercato buoni, sì, ma hanno difettucci. 4 Salti in Padella è di facile consumo, di alta qualità, e poi è un prodotto fresco sebbene sia surgelato. Anzi, ne approfitto per fare un appello: basta demonizzare il surgelato!

Infatti mi domandavo come si relazionasse uno chef di grande levatura con i prodotti surgelati.

Il surgelato in cucina è utilissimo! Ad esempio quando cucino le verdure, una base di pesce o quello che sia, lo prendo, lo surgelo, per poterlo poi utilizzare il giorno dopo. In tutti i più grandi ristoranti si surgela, la conservazione col freddo non è il male. Purtroppo è un’idea molto radicata, tutti dicono “Oddio il surgelato”! Il surgelato non è altro che mettere una portata fresca, appena cucinata, a bassa temperatura per abbassare le cariche batteriche.

Ed è proprio seguendo questo principio che vengono preparati i prodotti 4 Salti in Padella è realizzato proprio con questo principio: si tratta di prodotti cucinati con ingredienti di alta qualità, messi in abbattimento di temperatura e poi venduti. Se fosse stato diverso non avrei legato il mio nome a questo brand.

“Quindi 4 salti in padella non va propriamente considerato come un “prodotto industriale”?” chiedo a Marco Scarpato, brand manager di 4 Salti in Padella Findus.

I nostri prodotti nascono sempre dal lavoro degli “chef” che ideano una ricetta, la propongono in chiave creativa al nostro reparto di Ricerca e Sviluppo, che provvede a sviluppare lo stesso piatto in modo che possa essere facilmente realizzabile su scala industriale per la produzione per il mass market. Alessandro, in questo caso, recandosi nei nostri stabilimenti, ha con mano “firmato” le nostre ricette.

Dunque, Alessandro, non incarni solo il volto e il “consiglio dell’esperto” ma sei anche un artefice attivo nelle cucine Findus.

Assolutamente si, mi sono personalmente recato negli stabilimenti e nelle loro cucine provando e testando i prodotti.

Insomma, uno chef mediatico a tutti gli effetti. Oltre ad essere il nuovo volto di 4 Salti in Padella, sei anche conduttore di alcuni programmi televisivi. Come è avvenuto il passaggio dalla cucina alla televisione?

In realtà sempre di cucina trattasi! Io ho cominciato a cucinare a sedici anni e fino ai ventotto sono stato sempre tra ristoranti, navi e cucine. A ventotto anni, appunto, stavo per lasciare l’Italia, avevo ricevuto una prestigiosa chiamata per la Cina ed è arrivata la proposta per condurre L’Ost. Scelsi di provare questa strada ed eccomi qui.

Quanto tempo passi realmente “dietro ai fornelli” oggi?

Sono praticamente sempre dietro ai fornelli, considera che quando non registro i programmi cucino perché ho una società di ristorazione, che fornisce catering per eventi e cene, quindi sono sempre iper indaffarato.

Lasciamo a questo punto i nostri ospiti ai loro invitati strappando ad Alessandro Borghese la promessa di un’intervista “molto personale” per scoprire cosa si nasconde dentro al suo mondo e dentro alla sua cucina.


(fonte Chronica.it)

venerdì 25 luglio 2008

News: Chef a domicilio

Stanno iniziando i casting per il nuovo programma di Alessandro, se siete di Roma e volete partecipare mandate un e mail all'indirizzo indicato nel quadro "in evidenza" in alto a sinistra.

Ecco di che cosa si tratta: Alessandro Borghese si aggira per i banchi di mercati e supermercati italiani e diventa Chef a Domicilio! Chef a Domicilio è una docu-soap che ha per protagonisti delle persone comuni reclutate mentre fanno la spesa. Alessandro avvicina i clienti dei supermercati ed offre il suo aiuto per preparare una cena indimenticabile, che si tratti di una festa di compleanno o semplicemente di una cena per la famiglia.Basta accettare l'offerta per diventare protagonista della puntata e avere a casa un famoso chef come aiutante. Alessandro aiuterà infatti il padrone di casa a preparare il menù e l'atmosfera ideale per fare una bella sorpresa.

(ringrazio Elena Barbesino per le informazioni)

domenica 20 luglio 2008

Assaggio di sondaggio

Noto con piacere che questo blog si va man mano popolando di nuova gente e questo non può che rendermi felice....

Che ne dite di iniziare la nuova settimana con una sottospecie di sondaggio?....non un sondaggio vero e proprio, non mi piace il concetto delle ridottissime risposte, quindi largo a voi.....la domanda è una sola e semplice, dovete semplicemente rispondere quello che vi va...quindi vi chiedo...

"Cosa vi piace di più di Alessandro Borghese?"


Attendo numerose risposte....